SCUOLA NUOTO

DALLA NOSTRA SCUOLA NUOTO FINO AI VERTICI NAZIONALI

Dedicato a tutte quelle persone che identificano la realizzazione di uno sportivo con il numero di trofei conquistati e non con la crescita e la realizzazione di una personalità di qualità superiore!

Poche straordinarie righe di un’ atleta, Giorgia Tell, che ha vinto medaglie  di pari passo con la formazione di altissimi valori morali!!!
“Il nuoto non è stata la mia vita, è stata la mia strada, è stata una via che ho scelto, che ho voluto e probabilmente è la cosa più giusta che abbia fatto in vita mia.
Ho rinunciato a tanto per il nuoto, ho scoperto molto presto il significato della parola sacrificio ma
scuola nuoto augustea giorgia tell

scuola nuoto augustea roma Giorgia Tell in gara

nonostante questo non mi manca ciò che non ho fatto, non mi manca la mia adolescenza e non mi pesa aver dedicato 15 anni al nuoto. Mi ha fatto diventare DONNA, è stato una guida che ancora oggi seguo, il nuoto è stato un insegnamento che tengo nel cuore e nella mente ogni giorno. 
Ho avuto una persona, allenatore, padre e insegnante fantastico, che un po’ alla volta mi ha fatto pensare come lui, mi ha fatto vivere lo sport come realmente dovrebbe essere vissuto, ha fatto della mia passione un mantra. Non ho rimpianti, solo bellissimi ricordi!
Ho ricordi di vittorie e di sconfitte con conseguenti gioie e crescite. Ricordo la freddezza in gara, le parole del mio allenatore, la concentrazione, la gara ripassata nella testa nei suoi minimi dettagli, il respiro calmo e fermo con gli occhi fissi sulla corsia, il veleno che saliva in bocca e la voglia di superare i limiti, di andare sempre oltre a ciò che credevo possibile.
Ricordo benissimo la mia trasformazione tra la sedia davanti al blocchetto e l’entrata in acqua. Ricordo il mio sguardo infuocato, sentivo solo il mio nome, il mio sguardo che cercava quello del mio allenatore e lì sapevo che ero in grado di fare tutto, in quell’istante ero completamente sicura di me stessa e delle mie capacità. Entravo in acqua e l’allenamento di mesi era concentrato in una distanza, non avevi altre possibilità, era l’unica e come tale la dovevi sfruttare nel migliore dei modi. Il tuo unico avversario era il cronometro, un gesto sbagliato e perdevi centesimi preziosi.
Volete sapere se mi manca?
Non quanto pensavo, ho deciso insieme al mio allenatore di ritirarmi, avevo dato tutto quello che potevo, la mia vita doveva prendere un’altra strada.
La cosa che mi manca di più è la trasformazione che avevo davanti al blocchetto, ero totalmente sicura di chi ero e cosa volevo, spero un giorno proverò la stessa sensazione nel lavoro e nella vita privata.
Ogni scelta presa, anche se complicata, vale la pena di essere vissuta al massimo.
” Il risultato è solo una conseguenza di come ti prepari ad affrontare la prova.”
scuola-nuoto-augustea-giorgia-tell
Grazie di cuore….Giorgia